Come ottenere un risparmio sui premi Inail

Il nuovo modello OT23 Inail e la Certificazione ISO 45001

Fino al 28 febbraio 2022 c’è tempo per richiedere uno sconto dei premi assicurativi versati annualmente dalle aziende all’Inail, dimostrando di attuare misure di prevenzione ulteriori rispetto a quelle obbligatorie. Il fulcro degli interventi che l’impresa deve attuare riguardano il miglioramento delle condizioni di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro.

La percentuale di riduzione del tasso medio di tariffa è riconosciuta sull’anno precedente a quello in cui si presenta la richiesta ed ha effetto per l’anno intero. Viene calcolata in base al numero dei dipendenti secondo una scala determinata:

  • riduzione del 28% fino a 10 lavoratori
  • riduzione del 18% da 10 a 50 lavoratori
  • riduzione del 10% da 50 a 200 lavoratori
  • riduzione del 5% oltre i 200 lavoratori

Nel nuovo modello OT23, l’Inail indica le azioni e i miglioramenti considerati validi ai fini dell’ottenimento della riduzione del tasso, articolati in 6 sezioni:

  • prevenzione degli infortuni mortali (non stradali), come ad esempio la caduta dall’alto o la sicurezza dei percordi pedonali nelle aree di movimento di macchine e trattori
  • prevenzione del rischio stradale
  • prevenzione delle malattie professionali
  • formazione, addestramento, informazione
  • gestione della salute e sicurezza: misure organizzative
  • gestione delle emergenze e DPI

Per accedere alla riduzione occorre cumulare un punteggio pari almeno a 100 che viene assegnato calcolando i diversi tipi di interventi messi in atto dall’impresa. Il punteggio è peraltro raggiungibile attraverso svariate azioni con punti elevati che sono elencate nel modello e che possono essere applicate in diverse tipologie di azienda. Si pensi, ad esempio, alla identificazione dei lavoratori allergici o a rischio rispetto alle punture di insetti con targhetta o piastrina e lla relativa messa a disposizione di farmaci autosomministrabili o somministrabili da personale addestrato che consente di aggiungere 60 punti. Oppure all’insonorizzazione di ambienti per i quali non è previsto obbligo di legge (70 punti), alla formazione all’uso del defibrillatore (40 punti) o ancora all’installazione della scatola nera-registratore di eventi su almeno il 30% dei veicoli aziendali (50 punti).

CGS vi assiste per

  • valutare il risparmio che potrete ottenere
  • definire la fattibilità dell’implementazione di azioni migliorative per la sicurezza
  • predisporre la documentazione necessaria
  • presentare la pratica tramite il portale Inail

Inoltre il nostro team di esperti può guidarvi nell’ottenimento della Certificazione ISO 45001, che consente per l’appunto di ottenere lo sconto su menzionato in quanto il suo obiettivo è il miglioramento delle politiche di prevenzione attuate dall’impresa, come mezzo per contrastare efficacemente malattie professionati e infortuni.

Il nostro studio vi accompagna all’ottenimento della certificazione, partendo dall’analisi del contesto in cui opera l’impresa per individuarne e valutarne i rischi. Fondamentale viene considerato anche il coinvolgimento dei lavoratori per l’individuazione di pericoli occulti e per l’attuazione di interventi di prevenzione.

News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.